Casa dei Risvegli Luca De Nigris Home
CASA DEI RISVEGLI LUCA DE NIGRIS
DIPARTIMENTO EMERGENZA
Unità Operativa di Medicina Riabilitativa
Direttore Prof. Roberto Piperno

Reparto di alta specializzazione Neuroriabilitativa
Associazione Gli amici di Luca
AUSL di Bologna

Volontari nella Casa dei Risvegli

L’Associazione “Gli Amici di Luca” svolge attività di formazione e gestione di volontari qualificati per aiutare chi si trova in condizioni di estrema difficoltà, per sorreggere le famiglie e lavorare insieme ad esse all’interno di un percorso di riabilitazione integrato.

l'Associazione si impegna a promuovere attività di affiancamento e sostegno alle famiglie, e attività di stimolazione e facilitazione comunicativa con i pazienti per mezzo del gruppo di volontari formati a questo scopo.

I volontari agiscono per creare attività piacevoli e ricreative e supportare il cammino della famiglia, oltre che dell’ospite, collaborando perciò al raggiungimento degli obiettivi concordati dal team: è un intervento che favorisce la riabilitazione globale della persona.

I volontari, oltre a svolgere attività rivolte al singolo, agiscono anche in gruppo, con il coinvolgimento dei familiari e del loro contesto socio-relazionale.

Il gruppo dei volontari, organizzato dall’educatore, attiva momenti artistico –socio - culturali due o tre volte al mese, il sabato e/o la domenica.

Lo scopo è quello di riorganizzare i tempi della quotidianità mediante attività educative, ricreative e culturali con momenti di musica, arte, scrittura, lettura, spettacoli, cucina, per creare un rapporto dialogico con gli ospiti e i loro familiari e consentire un’apertura al sociale (ai laboratori sono invitati anche esterni).

Tutto questo per permettere, accanto al progetto riabilitativo individuale, altri interventi condivisi qualificati e qualificanti, per un arricchimento culturale e di crescita personale facendo emergere le risorse affettive del contesto familiare e socio-relazionale di tutte le persone coinvolte nell’attività.

 

Principi fondamentali

L’azione del volontario é condivisione: al centro del suo agire c’é la persona considerata nella sua dignità umana, nella sua individualità e nel suo contesto socio-affettivo.

L’azione del volontario nella relazione d’aiuto é accompagnamento rispettoso e non impositivo, reciprocamente arricchente; offre mutuoin modo disinteressato sia a titolo personale che in seno all’associazione, in uno spirito di collaborazione e di solidarietà.

L’azione del volontario affianca coloro che hanno bisogno di aiuto, sviluppando interventi di sostegno alle famiglie, di informazione e consulenza, di accompagnamento del malato per una migliore efficacia operativa dell’intervento riabilitativo.

Gli stessi principi sono condivisi dalle figure professionali dell’associazione “Gli amici di Luca” che operano all’interno dei progetti promossi dalla “Casa dei Risvegli Luca De Nigris”.

I volontaria fare del volontariato   un elemento di sviluppo personale, di acquisizione di conoscenze e di competenze nuove, di amplificazione delle capacità, favorendo l’ iniziativa e la creatività, permettendo a ciascuno di avere un ruolo attivo nella risoluzione dei problemi.

L’associazione “Gli Amici di Luca” riconosce la “Carta dei Diritti del malato” della unione Europea che mira a garantire un alto livello di protezione della salute umana, assicurando l’alta qualità del servizio erogato. L’associazione “Gli Amici di Luca” assume la Carta quale strumento di monitoraggio sullo stato dei diritti del paziente, sia come attività di prevenzione che come azioni volte a stabilire un diritto violato.

 

Diritti dei volontari  

L’impegno del volontario, in quanto ha valore di un diritto-dovere di cittadinanza, deve essere tutelato e promosso rispettandone lo spirito, le modalità operative e l’autonomia organizzativa.

I volontari hanno diritto a partecipare attivamente a tutti i momenti di vita e organizzazione dell’associazione in cui operano, nel pieno rispetto delle regole e delle responsabilità in essi definiti. Hanno diritto ad essere ascoltati nell’organizzazione in cui operano.

I volontari hanno diritto a ricevere l’informazione, il sostegno e la formazione necessaria per la loro crescita e per l’attuazione dei compiti di cui si assumono la responsabilità, nella piena libertà di non essere coinvolti in attività per cui non si sentano sufficientemente preparati.

I volontari sono regolarmente assicurati e possono ricevere il rimborso delle spese realmente sostenute per le attività di volontariato, ma non hanno diritto a rimborsi spese forfetari.

 

Doveri dei volontari

Devono conoscere i fini, obiettivi, struttura e programmi della “Casa dei Risvegli Luca De Nigris” alle cui attività partecipano in modo attivo e creativo.

I volontari svolgono i loro compiti con competenza e responsabilità, valorizzando il lavoro d’equipe, e impegnandosi per garantire continuità ai progetti.

Si impegnano ad eseguire   al meglio i compiti stabiliti   sulla base   delle proprie   attitudini, del tempo messo a disposizione e delle responsabilità accettate.

Cooperano   con tutti i rappresentanti   della associazione in uno spirito di mutua comprensione   e di stima reciproca.

Accettano   l’idea   dell’importanza della formazione.

Si considerano vincolati dal   segreto e dalla riservatezza nell’ esercizio delle proprie funzioni.

Si astengono dallo svolgere attività di competenza del personale sanitario dell’Azienda Usl di Bologna e da qualunque attività che non sia preventivamente concordata con l’educatore;

Si impegnano a non   interferire   nelle scelte degli operatori sanitari, con i piani di lavoro e l’organizzazione sanitaria.

L’intervento del volontario è sempre subordinato alla richiesta e conseguente consenso del paziente e/o della famiglia e risponde alle indicazioni fornite dall’educatore inerenti il progetto deciso in team.

Gli interventi dei volontari sono finalizzati ad effettuare attività di sostegno alle famiglie dei pazienti ed instaurare una relazione di amicizia e fiducia accanto al paziente per attività ricreative e funzionali anche alla stimolazione, di lettura o gioco.

 

Impegni dei volontari

Nello sviluppo responsabile della loro azione, i volontari s’impegnano a mantenere una totale riservatezza rispetto alle informazioni ed alle situazioni di cui sono venuti a conoscenza.

Per svolgere nel modo migliore la loro azione, i volontari si impegnano a formarsi con continuità e serietà.

I volontari riconoscono, rispettano e difendono la dignità delle persone che incontrano e pongono sempre al centro del loro impegno lo sviluppo integrale dei destinatari della loro azione.